UIL SCUOLA RUA ADDIS ABEBA: SUL CONTINGENTE MAECI PER IL PROSSIMO ANNO SCOLASTICO 2024/2025 ANCORA UNA OCCASIONE PERSA

UIL SCUOLA RUA ADDIS ABEBA: SUL CONTINGENTE MAECI PER IL PROSSIMO ANNO SCOLASTICO 2024/2025 ANCORA UNA OCCASIONE PERSA

Si è tenuto in data odierna l’incontro tra OO.SS. e la delegazione MAECI in merito alla concertazione dell’organico per il prossimo a.s. 2024/2025. Le proposte avanzate dal MAECI non coincidono con i reali bisogni dell’utenza infatti su 8 rientri per fine mandato (2 scuola dell’infanzia-5 scuola primaria-1 secondaria di secondo grado) si prevede un taglio di ben 3 posti: 2 alla primaria e 1 all’infanzia. Di seguito l’analisi della situazione dei posti nell’Istituto Statale Omnicomprensivo:  scuola dell’Infanzia: non si comprende la soppressione di un posto, dal momento che risulta un incremento delle iscrizioni e che in questo segmento di scuola l’apprendimento della lingua italiana è strategico; scuola Primaria: a fronte di 5 rientri durante il corrente anno scolastico, sono previsti solo 3 posti nonostante l’invarianza del numero delle classi. Ciò si tradurrebbe in una riduzione del monte ore settimanale che inciderà necessariamente sulle ore curriculari di lingua italiana e di matematica, con ripercussioni sull’intero impianto dell’offerta formativa; scuola Secondaria di I grado: ben venga l’istituzione di un posto di Scienze Motorie (per termine contratto locale come da accordi bilaterali tra i due Paesi), ma restano irrisolte le problematiche relative al rapporto tra docente di sostegno e studenti con L.104 che attualmente è di 1 a 4. E’ necessaria almeno una cattedra aggiuntiva di sostegno se si vuole attuare la minima inclusione;  per la scuola Secondaria di II grado: l’istituzione di un terzo indirizzo informatico ha accolto parere favorevole e quindi è consequenziale l’attribuzione di una cattedra di Materie Letterarie ed una di Matematica e Fisica, così come la nuova cattedra di Scienze Motorie (per lo stesso motivo di fine accordo bilaterale già citato). Resta tuttavia del tutto inascoltato l’allarme già precedentemente lanciato in merito alla richiesta di almeno una ulteriore cattedra di sostegno, a fronte di un rapporto docente/alunno con L.104 di 1 a 6.  Per le motivazioni sopra esposte la Uil Scuola Rua Addis Abeba esprime totale dissenso nei confronti della politica adottata dal MAECI di riduzione delle cattedre e di completa indifferenza nei confronti di una scuola che ha tutti i numeri per essere l’eccellenza tra le scuole italiane statali al mondo! La Uil Scuola Rua si adopererà in tutte le sedi per chiedere una revisione delle proposte avanzate dalla parte pubblica!

Addis Abeba, 15 Aprile 2024

LA DELEGAZIONE UIL SCUOLA RUA ADDIS ABEBA     R.T. Matilde CRISCI RSU Gianni CAIONE

CONTINGENTE SCOLASTICO ALL’ESTERO PER IL 2024-25- LA DENUNCIA DELLA UIL SCUOLA RUA ADDIS ABEBA